Alberto Mucignat

random thoughts around web stuffs (è tutto un equilibrio sopra la follia…)

Statistiche web e ricerca sugli utenti: in quale ordine?

Scritto il a proposito di User experience - 8 Commenti

Livia Labate (una brava, insomma) ha scritto sul rapporto tra statistiche web e ricerca sugli utenti, che lei chiama WHAT e WHY. E che io chiamo COSA e PERCHÈ. :-)

Livia si concentra nell’ordine in cui investigare gli utenti e le statistiche:

It’s inneficient to start digging deeper to answer the WHY questions if you don’t have a baseline of WHATs identified.

È l’approccio che si usa comunemente, aggiungerei solo che andrebbe fatto ciclicamente: analizzare un po’ le stastistiche e poi investigare gli utenti, poi tornare a guardare le statistiche e fare altre ricerche con gli utenti. E così via.

Certo, tra i commenti al post, appare trafelato “un certo” Jared Spool che inchioda tutti con un’affermazione:

I’m not sure that you can separate the WHATs and the WHYs. I think good methodology is both.

Il punto di Jared è che il COSA (per esempio cosa misurare) spesso dipende molto dal PERCHÈ, quindi vanno semplicemente analizzati assieme.

Da questo si deduce che:

  • durante la fase di ricerca sugli utenti bisogna fare anche analisi delle statistiche (e fin qui c’eravamo)
  • dentro i team di design c’è sempre più bisogno di esperti di web analytics (!).

È un tema a me caro e ne ho parlato diverse volte qui sul blog:

Tag: , , , ,

8 commenti ↓

  • #1 Tassoman 26/02/2010 14:40

    Immagina che la ricerca sugli utenti sia il prodotto della comunicazione verbale (saprai quel che vorranno dirti), e l’analisi delle statistiche web come la comunicazione non verbale (sai dove cliccano mentre non pensano di essere osservati)

    Per ottenere risultati coerenti non puoi analizzarli separatamente, perché l’uno rafforza/smentisce l’altro. Vanno senza dubbio analizzate insieme.

  • #2 Alberto 26/02/2010 14:44

    mh, non è così semplice. nel caso degli utenti, la ricerca è verbale, ma anche comportamentale (usando test di usabilità). nel caso delle statistiche il problema è che sai dove cliccano, ma non sai il perché (and that’s the question).

  • #3 Livia Labate 27/02/2010 21:11

    Forgive my inability to respond in Italian as I understand just enough to make out what you are saying… I think your two conclusions are fair. The one aspect I am not sure about is the need to have a web analytics expert in a team.

    Yes, is is desirable but many cannot count on that. Which is why I find it important that designers feel comfortable with this domain and are able to do the bare minimum to bring some base understanding of what is going on with their product.

    If a designer can count on a web analytics expert, this familiarity allows for better collaboration, if they can’t can’t, it at least equips the designer to ask better questions.

    Grazie per i commenti! :)

  • #4 Alberto 28/02/2010 14:47

    Hi Livia,
    thank you for joining the discussion here ;-)

    Yes, I agree that designers should became more comfortable with analytics.

    But in my experience, web analytics tools are becoming more complex during years and now having an analytics expert within the design team is a huge advantage (if you can afford it).

    Also, we’re struggling to help customers understand that ux is not measurable (I wrote about it few days ago), even if they *need* to. That’s why, as designers consultants, we need to have a deep understanding on kpi, metrics and whatever clients use to measure, to better support them and justify design decisions.

    Furthermore, I think that we should skip the “measuring ux” step, up to a “monitoring ux” level. I assume we agree here, as I read your “ux health check” presentations. I will write about it in the next future.

  • #5 Livia Labate 28/02/2010 17:49

    Siamo d’accordo! :)

  • #6 Alberto 28/02/2010 18:38

    still I’m wondering if you’re italian ;-)

  • #7 Ciro 09/03/2010 11:22

    I am agree!!

  • [...] Statistiche web e ricerca sugli utenti: in quale ordine? Livia Labate (una brava, insomma) ha scritto sul rapporto tra statistiche web e ricerca sugli utenti , che lei chiama WHAT e WHY. E che io chiamo COSA e PERCHÈ. blog: alberto mucignat | leggi l'articolo [...]

Commenta il post ↓